Il mistero dell’empietà è già in atto: anche nella pubblicità televisiva!


As a service we have provided you this image for COMPING purposes ONLY.To purchase a larger version of this image, search for the 6-character Image Name at:www.painetworks.comSearch for the 6-character Image Name at the  above website, then click on the Price link next to the thumbnail image. Note: If the original Image Name has been changed, open the image in Photoshop. Go to File:File Info:Section:KeywordsThe Image Name will be the top keyword.sales@painetworks.comtel: (701) 947-5932tel: (888) 966-5932fax: (701) 947-5933

As a service we have provided you this image for COMPING purposes ONLY. To purchase a larger version of this image, search for the 6-character Image Name at: www.painetworks.com Search for the 6-character Image Name at the  above website, then click on the Price link next to the thumbnail image.  Note: If the original Image Name has been changed, open the image in Photoshop.  Go to File:File Info:Section:Keywords The Image Name will be the top keyword. sales@painetworks.com tel: (701) 947-5932 tel: (888) 966-5932 fax: (701) 947-5933Benché Dio abbia donato ai credenti una vista “spirituale” idonea a poter discernere e a identificare le strategie del nemico, non tutti i cristiani usano questa capacità soprannaturale per accorgersi dell’azione di satana attraverso la televisione. Infatti, benché il piccolo schermo possa essere un mezzo utile per diffondere la Parola di Dio, grazie alle programmazioni di carattere evangelico, nella maggior parte dei casi la tivù è uno strumento in potere del “principe della potestà dell’aria” (Efesini 2:2) che riesce a iniettare il suo veleno mortifero in una maniera molto soft.

Prendiamo, ad esempio, gli ultimi spot commerciali della Findus, leader di mercato del pesce surgelato e con un alto fatturato mondiale. In un video trasmesso sino a qualche mese fa (Minestrone Findus 6 minuti), la nota azienda pubblicizzava il nuovo “minestrone” di ortaggi vari di breve cottura (sei minuti appena). Il filmato, dopo avere evidenziato le qualità nutritive della gustosa minestra, concludeva lo spot mettendo in ben evidenza su un piano, non due, quattro o più confezioni ma soltantotre. Quel che l’occhio umano riesce a captare, non essendo possibile leggere le istruzioni riportate sul singolo pacco perché di carattere minuscolo, è il numero 6 in alto a destra riferito al tempo di cottura. In sequenza, il sei replicato sulle tre confezioni diventa 666! A uno sguardo attento, lo spot riflette un messaggio subliminale (occulto) sul numero della Bestia di Apocalisse 13:18 (Anticristo).

Il secondo filmato, tuttora in trasmissione, promuove un gustoso “risotto” preparato da Luca, cui la mamma fa visita. Il ragazzo vive con un altro coinquilino, e alle insistenti domande della madre sulla “sorpresa” da lui preparata, rivela – alla fine dello spot – che la vera “sorpresa” è il cuoco che ha elaborato il risotto: è il suo compagno Gianni! La mamma non si mostra né imbarazzata o scandalizzata, tant’è che la sua risposta a Luca è che lo aveva capito! E le va bene lo stesso, malgrado 1^ Corinzi 6:9 condanni gli effeminati. La pubblicità della Findus sembra abbia ottenuto consensi dalle varie associazioni Arcigay per aver toccato il tema dell’omosessualità, dopo le critiche mosse alla Barilla che, al contrario, diversi mesi fa “esaltava” il valore della famiglia tradizionale in tutte le sue campagne pubblicitarie (“dove c’è Barilla, c’è casa”). Il messaggio è chiaro. Puoi anche amare un individuo del tuo sesso purché, sempre e comunque, sia gradito a mamma….., a conferma che il diavolo sta cercando – attraverso la tivù commerciale – di demolire il principio biblico della famiglia fondata da Dio sull’unità fra un UOMO e una DONNA (Genesi 1:27).

Passiamo alla serie di spot tivù del Broker Assicurativo FACILE.IT, che è un sito comparativo sul risparmio di spese-casa o di finanza personale (mutui, banche eccetera). Nei diversi filmati programmati a intervalli regolari, il punto centrale degli spot converge sulla soluzione di ogni problema attraverso l’evocazione di un aiuto “esterno” mediante la parola Facile.it a mò di formula “magica“. In un vecchio spot, un uomo tentava di parcheggiare l’auto in un’area di sosta dove, non trovando posto, chiudeva gli occhi, si concentrava mentalmente ripetendo tre volte – e in sequenza – a mò di evocazione magica “FACILE.IT,FACILE.ITFACILE.IT“! Aperto gli occhi, l’auto trovava subito lo spazio per la sosta, come a dire che la formula aveva funzionato! In un altro filmato, il protagonista è un bambino che sta recandosi a scuola. Poiché vuole portare con sé uno dei suoi giocattoli preferiti, la mamma gli dice che può prenderne solo uno, scegliendolo fra i suoi preferiti. Il bambino chiude gli occhi, si concentra ed èvoca per tre volte la formula “Facile.it”: improvvisamente, il pupazzo Mazinga accende gli occhi e si muove, e così il bimbo comprende che la formula ha funzionato! Nello spot più recente, il senso della MAGIA è molto più esplicito, poiché il filmato commerciale presenta una famiglia raccolta attorno a un tavolo rotondo, con le mani unite le une alle altre in atto di “evocazione” spiritica. “Abbassorum bolletem casam“…, dice in tono ironico ad alta voce il capofamiglia, mimando l’èvocazione degli spiriti di una classica seduta. Improvvisamente, il tavolo si alza fluttuando verso l’alto fra le urla di spavento dei presenti! Il messaggio anche qui è evidente. La “tua mente” è capace di generare dei “poteri” tali da farti trovare la soluzione alle varie difficoltà della vita. Consapevolmente o inconsapevolmente, il broker FACILE.IT dà una grossa mano al nemico pur di promuovere i suoi prodotti commerciali!

Come si constata, il diavolo è già operante nella nostra realtà terrena, camuffato in modo astuto attraverso la magia e la superstizione che son difficili da sradicare dal cuore di coloro i quali non credono affatto che Lucifero esista. E la pubblicità televisiva che si presta agevolmente a questo gioco di seduzione diabolica, probabilmente ignora il male che arreca all’utenza, sicuramente perché l’Organo di Vigilanza Rai sottovaluta quel mondo “invisibile” altrettanto reale quanto quello visibile (Efesini 2:2 e 6:12).

Guardare la televisione non è di certo peccaminoso, a meno che non si diventi teledipendenti, ragion per cui invito il lettore a vegliare sulle programmazioni televisive al fine di tutelare i minori, essendo quest’ultimi per natura “curiosi” e più esposti all’influenza del nemico.

Salvatore Di Fede

P.S. allego foto scattata in Israele, in viaggio verso il mar Morto.

[Notizievangeliche.com]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...