CAMMINARE SENZA SOSTEGNO


31…La presenza del fratello, certo, vi è stata di conforto; ma dobbiamo imparare a rimanere soli, e volare come le aquile nelle grandi alture.

Tutte le lezioni ed esperienze tendono a farci imparare a camminare senza sostegno di altro uomo, ma sempre appoggiati, anche quando non vediamo e non sentiamo nulla, all’invisibile.
Anche per questo il Signore ci sparpaglia e allontana gli uni dagli altri, anzi, di preferenza ci tiene lontani da quelli che più vorremmo avere vicini.

Non si può stare sempre nelle radunanze, o girare.

Vicino al diletto dello spirito vi è spesso, un pò e, a volte, più di un pò , un diletto della carne, di quella carne sottile sottile, vestita di religiosità. Perciò, qualche volta vi è più santità nel privarsi che nel troppo partecipare.

Se siamo mal capiti dai più intimi, ci serva di scuola.

O è una prova, o raccogliamo qualche cosa che abbiamo seminato in altri tempi, anche in falsi giudizi, sia pure non espressi, ma segreti. Oppure abbiamo seminato un parlare, benché semplice, ma leggero, cioè non prudente. Dunque, stiamo raccogliendo dal vecchio. Badiamo, d’ora innanzi, a seminare solo allo spirito, cioè, per la gloria di Dio…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...