Myanmar: Hannah ha resistito


Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.

Hannah è una donna del Myanmar. Siede sul pavimento della sua piccola chiesa con uomini e donne che cantano Alleluia, nonostante l’ostilità dell’ambiente circostante, al suono dolce della chitarra acustica del loro pastore.

La donna sostiene di essere sempre stata religiosa. Come poteva non esserlo d’altronde, vivendo nella terra delle pagode scintillanti? Prima di dare la sua vita a Cristo la donna si svegliava prima dell’alba per preparare i pasti per i monaci che passavano regolarmente dalla sua casa, lavare le statue di Buddha, offrire cibo nel tempio, meditare e memorizzare preghiere buddiste. La sua famiglia aveva una lunga tradizione di devozione e i suoi genitori erano estremamente ferventi.

La sua conversione è avvenuta in un modo molto semplice. Dopo aver accettato un invito in chiesa da parte di una conoscente ha ascoltato un canto natalizio e ha donato il suo cuore a Gesù.

Tutto era diverso quando Hannah è tornata a casa. Ha rimosso dalle stanze di casa sua tutte le immagini di Buddha. “Non sono vive“, diceva, “Gesù è vivo. Non ho più voglia di adorarle”.

Hannah è cambiata, ma lo ha fatto di nascosto. O almeno ci ha provato. Sua sorella ha riferito alla famiglia le sue attività cristiane e lei ha conosciuto presto il costo della persecuzione. E’ stata picchiata per la sua fede. Ma Hannah ha resistito.

Quando andavo in chiesa, controllavo dietro di me per vedere se mia madre mi stava seguendo. Ero preoccupata perché pensavo che sarebbe venuta davanti alla chiesa a maledire i cristiani. Lei mi ha picchiato per circa due anni“. Hannah continua: “Un giorno, ha detto a mia sorella che ero completamente pazza, così mia sorella è venuta da me col proposito di maledirmi. Non ho reagito. Insegnavo ad un gruppo di bambini a casa in quel momento e ho capito che mia sorella segretamente ascoltava i miei insegnamenti. Alla fine ho avuto l’opportunità di invitarla in chiesa e al nostro gruppo in casa. Era molto felice della comunione e dei canti e, nel 2004, ha accettato Gesù Cristo”.

Ora, nel 2015, sua madre si è ammorbidita. Non ci sono più graffi e lividi sulla schiena di Hannah. A un certo punto, anche sua mamma ha frequentato la chiesa. Non crede ancora in Gesù, ma cerca di capire la fede di sua figlia.

Nonostante le sofferenze che ha sopportato dai suoi genitori, Hannah ha scelto di perdonare: “All’inizio ero arrabbiata con mia madre, ma poi ho capito che anche Gesù è stato picchiato per salvarci. Con la forza di Dio, sono diventata capace e sono stata in grado di sopportare la sofferenza. Amo Gesù Cristo. So che Gesù mi ha salvato. Perdono mia madre”.

Annunci

RUSSIA: APPROVATA LEGGE CHE RICONOSCE L’ADOZIONE DEI BIMBI SOLO A COPPIE ETEROSESSUALI


La Duma, il parlamento russo, ha approvato all’unanimità la legge che riconosce l’esclusività dell’adozione dei bimbi per le coppie formate da uomo e donna nell’ottica del diritto del bambino di avere un padre e una madre ovvero di crescere in seno alla famiglia tradizionale.
In conseguenza della nuova normativa si crea un ostacolo alle coppie omosessuali straniere di adottare bimbi russi dato ormai la maggioranza dei paese europei di estendere l’istituto dell’adozione alle coppie gay.

image

CONFIDARE SEMPRE NELLA MANO DI DIO


“La mano di Dio non è troppo corta per salvare” (Isaia 59:1)

Non smettiamo mai di confidare nella mano di Dio che è sempre stesa in favore di coloro che hanno fatto e fanno di Cristo la loro ragione di vita.
Abbiamo un Dio che non dorme né sonnecchia; i Suoi occhi son sempre vigili sui nostri passi.
Momenti di scoraggiamento possono prendere d’assalto la nostra vita e mettere il nostro cuore a dura prova, ma se crediamo con tutto il cuore nella fedeltà dell’amore di Cristo questo verso che esprime una promessa divina non può non incoraggiarci prendendo forza per andare avanti abbattendo ogni ostacolo che il nemico delle anime nostre vuole mettere sul cammino che ci sta portando verso la gloria del cielo.
Signore lavaci col Tuo sangue prezioso! Nel sangue di Cristo c’è potenza di guarigione e liberazione! Sgridiamo ogni pensiero che non appartiene a Dio e sottomettiamo ogni potenza occulta nel nome di Gesù Cristo!
Dio è fedele ed il Suo amore ancora oggi salva e vuol salvare tutti coloro che sperano in Lui!

Dio ci benedica

Alex

image

USA: SCIENZIATA ATEA SI CONVERTE A CRISTO


Sarah Salviander è un astronomo e astrofisico che da ateo si è convertita a Cristo contemplando le meraviglie dell’universo come il frutto della creazione di Dio.
Sarah è cresciuta in una famiglia atea che gli inculcava la non esistenza di Dio e che il cristianesimo non era altro che la religione di chi è “debole”.
Crescendo con queste convinzioni ateistiche non trovava risposta ai problemi della società, il perché dell’infelicità della maggior parte delle persone gettandosi a capofitto negli studi universitari ad indirizzo scientifico.
Durante il periodo universitario ha avuto modo di conoscere professori universitari di fede cristiana verso i quali ha cominciato a nutrire ammirazione anche per la gioia che avevano dentro, inspiegabile per lei alle prese con interrogativi di natura esistenziale.

Sarah ebbe l’opportunità di ricevere una borsa di studio ed essere inserita in un gruppo che studia la nascita dell’universo; in quell’occasione poté sperimentare quel verso in Salmi 19: I cieli narrano la gloria di Dio; il firmamento annunzia l’opera delle sue mani.
“Ecco dove ho veramente capito che Dio esiste e che il concetto di un creatore non era così filosoficamente banale come avevo pensato.” ha dichiarato Sarah che oggi è professore universitario e sposata con un cristiano.

Un episodio doloroso della sua vita è stata la morte del suo bambino, che aveva solo sei mesi. “Ero molto triste e avevo il cuore spezzato, ma per mezzo di una visione che ho ricevuto, un bambino tra le braccia amorevoli del Padre celeste, ho trovato la pace”, ha detto Sarah, che grida ai quattro venti la loro esperienza che Dio è vivente che esiste e agisce nella vita della gente e in tutta la creazione
image

ASCOLTATE- RADIO EVANGELO CENTRO ITALIA-RADIO EVANGELICA ITALIA


PER ASCOLTARE….. RADIO EVANGELO CENTRO ITALIA……. CON IL TELEFONINO O ALTRI SISTEMI POTETE CLICCARE SU QUESTO LINK………..http://listen.radionomy.com/radiowebdellachiesacristianaevangelicaadiguidonia

PER ASCOLTARE….. RADIO EVANGELiCA ITALIA……. CON IL TELEFONINO O ALTRI SISTEMI POTETE CLICCARE SU QUESTO LINK……….http://listen.radionomy.com/radioevangelicaitaliaFOTO TELCHIESA GUIDONIA

L’UMILTÀ APRE LA PORTA AL GLORIA DI DIO


Prima della rovina, il cuor dell’uomo s’innalza, ma l’umiltà precede la gloria. (Proverbi 18:12)
Stiamo attenti a non inorgoglirci esaltando il nostro io perché così facendo si va incontro alla rovina. Il nostro cuore è insanabilmente malvagio ed è capace di portarci a fare cose che ci creano situazioni pericolose che influiscono negativamente sulla nostra vita al punto di subire rovinose cadute. Il nostro cuore deve essere sottomesso alla volontà di Dio per fare le cose che Lui vuole meditando disegni che rientrano in un preciso piano di Dio. Chiediamo a Dio di renderci umili così come lo è stato il nostro Signore Gesù Cristo esempio di umiltà perfetta e di ubbidienza al Padre che è nei cieli. L’umiltà di cuore è gradita al Signore che la benedice in modo straordinario: l’umiltà apre la porta alla gloria di Dio nella nostra vita.
Dio esige una vera umiltà perché Lui conosce i nostri cuori e sa se fingiamo o facciamo sul serio; nel primo caso si farà beffeimage di noi ma nel secondo caso ovverosia davanti all’umiltà vera e non artefatta viene toccato nel cuore stendendo la Sua mano misericordiosa sulla nostra vita.
Rivolgiamoci a Dio chiedendoGli la forza di cambiare e di essere umili nelle cose che facciamo per l’opera Sua: più Dio e meno io, anzi ci sia solo Dio in noi con la Sua presenza per mezzo dello Spirito Santo!
Dio ci benedica

Alex

LONDRA: UN UOMO SI CONVERTE A CRISTO E CONFESSA L’OMICIDIO CHE HA COMMESSO DIECI ANNI FA


Merice Brown, 31 anni, residente a Leicester, ha sparato quattro colpi contro un uomo all’interno di una parruccheria a Kennington, sud di Londra, quando aveva 20 anni, nel marzo del 2005. Ma nessun sospetto è stato identificato e il caso è rimasto irrisolto fino a quando Brown entrato in una stazione di polizia e ha confessato il delitto, secondo il Daily Mail.

L’uomo voleva mettere apposto la propria coscienza dopo che ha confessato a Gesù i suoi peccati esprimendo il desiderio di diventare un uomo nuovo. L’essere nato di nuovo in Cristo lo ha messo nelle condizioni di confessare l’omicidio alle autorità pronto a scontare la pena che meritava: un tribunale lo ha condannato a 12 anni di carcere.

L’omicidio è avvenuto in seguito ad una accesa discussione con un giovane presso una parruccheria Brown molto arrabbiato per l’alterco, gli ha sparato, fuggendo dalla scena del crimine e nascondendo la pistola per evitare sospetti. La polizia non è mai stata in grado di identificare il sospetto, il caso rimase irrisolto per ben 10 anni fino a quando Brown compunto dallo Spirito Santo ha deciso di confessare la propria colpevolezza in merito all’omicidio commesso.

image

L’EFFICACIA DELLA PAROLA DI DIO


Poiché nessuna parola di Dio rimarrà inefficace. (Luca 1:37)

La Parola di Dio è vivente, non è una parola morta ma accompagnata dalla potenza dello Spirito Santo che vivifica un’anima assettata di Cristo!
Siamo privilegiati di essere “destinatari” di questa parola proprio perché abbiamo accettato Gesù Cristo nella nostra vita come personale Salvatore che come sappiamo è la Parola che si è fatta carne per portare salvezza a coloro che sono perduti, e noi lo eravamo prima di conoscere la Parola che con potenza è entrata nel nostro cuore.
La Parola di Dio è stata mandata dal cielo per un motivo, per uno scopo ed esplica la Sua efficacia nei confronti di coloro che credono accettandoLa come parola divina, ma è efficace anche verso coloro che non hanno creduto perché per essi la Parola di Dio è e sarà un decreto di condanna eterna nel giorno del giudizio.
Per noi che crediamo in Cristo, la Parola di Dio è consolazione quando siamo afflitti, tristi, provati; la Parola di Dio è riprensione quando veniamo meno e lo Spirito di Cristo ci riprende con la stessa parola; la Parola di Dio è ammaestramento e guida perché segna la nostra linea di condotta che dobbiamo osservare giorno dopo giorno e illumina il nostro cammino anche quando attraversiamo le valli della prova dove c’è il buio che non può ottenebrare la gloriosa luce di Cristo.
Abbiamo un grande tesoro spirituale che è la Parola fonte di salvezza che ancora oggi può essere accompagnata da segni, prodigi e miracoli con un vita di fede, preghiera e consacrazione.
Signore aiutaci!

Dio ci benedica

Alex

image

CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est


Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa delle violenze della guerriglia.

Nel 2012 i ribelli Seleka, con l’aiuto dalla popolazione musulmana, hanno preso il potere con un’azione militare (in cui i cristiani sono stati fra i principali bersagli) caratterizzata dall’uccisione di molti civili, il saccheggio e l’incendio di abitazioni, e altri gravi reati. Gli anti-Balaka, un gruppo emerso a metà del 2013 per autodifesa, hanno ben presto iniziato a commettere le stesse atrocità nei confronti di civili musulmani e altre minoranze. Sono state combattute dure battaglie, vinte spesso dai Seleka, che risultavano meglio equipaggiati e addestrati.

L’intervento internazionale è iniziato a gennaio del 2014 ed ha portato alle dimissioni del presidente Djotodia e alla nomina di Catherine Samba-Panza come presidente ad interim. Le forze francesi dell’operazione Sangaris e quelle delle Nazioni Unite hanno riportato la sicurezza nelle città occupate, ma hanno lasciato intere zone del Paese in mano alla guerriglia. Mentre gli anti-Balaka hanno continuato a dominare il sud e l’ovest, gli ex-Seleka insieme ai Fulani (una etnia nomade dell’Africa occidentale) hanno dominato il nord e l’est.

Non vedere più la Repubblica Centrafricana (CAR) nei titoli dei media, come in passato, può far pensare che la situazione si sia normalizzata, ma recentemente abbiamo incontrato un nostro collaboratore che ci ha ricordato come le preghiere e il supporto per il CAR siano ancora necessari. Nonostante sia stato definito un accordo di pace, i nostri fratelli e le nostre sorelle, in particolare quelli nel nord-est del Paese, sono ancora tenuti in ostaggio da una persistente violenza.

Nonostante la presenza di contingenti militari delle Nazioni Unite, a Bambari, la gente ci ha detto che i musulmani hanno commesso vari reati sotto lo sguardo dei soldati, senza che essi intervenissero.

Il nostro collaboratore ci ha detto: “Sono stato toccato dall’accoglienza che la Chiesa sofferente e i pastori mi hanno dimostrato… Un pastore mi ha detto che si sono sentiti abbandonati, ma che la mia visita li ha rassicurati sul fatto che non sono soli. E’ stato duro sentire parlare della loro sofferenza, dei pastori uccisi, degli stupri, della mancanza di cibo e vestiti, della distruzione e del saccheggio delle chiese, della morte di credenti e del divieto di radunarsi“. Ma ha anche aggiunto: “Anche se questi credenti soffrono, stanno rimanendo saldi nella fede. Il semplice fatto che continuano a predicare Cristo e adorarlo è molto incoraggiante. Erano molto felici mentre cantavano e ballavano, pieni di gioia mentre pregavano Dio per la pace e la liberazione

Procede la ricostruzione del Terzo Tempio in Israele


Procede la ricostruzione del Terzo Tempio in Israele

L’Istituto del Tempio in Israele ha dimostrato che ha regolarmente avanzato nella preparazione e nella restaurazione di quello che sarebbe diventato il Terzo Tempio sul modello dell’Antico Testamento. Hanno dedicato 27 anni a questo lavoro. L’Istituto del Tempio ha annunciato che ha prodotto più di 70 oggetti sacri, in particolare vesti del sommo sacerdote, tra il pettorale intarsiato di pietre preziose. Solo il pettorale costa circa $ 159.000. Ci sono anche trombe d’argento, le arpe, le cassette di legno per raccogliere il sangue dei sacrifici e un incensiere. Il candelabro (menorah) realizzato con 90 kg di oro e del peso di 1,5 tonnellate, che verrà mostrato pubblicamente nei pressi del Muro del Pianto.

I 20 studenti del Talmud, che lavorano a tempo pieno per l’Istituto, hanno lavorato ai dettagli di tutte le procedure e le leggi sviluppate circa 3.000 anni fa. L’Istituto dice che ha speso più di $ 30 milioni finora. I sacerdoti e i leviti vengono addestrati per il sacrificio secondo la rivelazione di Mosè e del nuovo velo che separava il Luogo Santissimo sarà presto pronto.

La Venuta del Messia

Il leader e fondatore dell’Istituto, il rabbino Chaim Richman, in altre occasioni ha confermato che sa esattamente dove l’Arca scomparve dalla conquista di Gerusalemme da parte dei Babilonesi. Alla domanda sulla questione, hanno ribadito che mantengono una tradizione da secoli e affermano che è in corso uno scavo nel tunnel di Salomone. Quando arriverà il momento, lo mostreranno al mondo.

Il mese scorso, è stato annunciato che si può finanziare la costruzione del Terzo Tempio. Una campagna online ha già raccolto fondi per questo dallo scorso anno. L’unico svantaggio di questo è che il sito è ora occupato da due moschee musulmane, un luogo che è il centro di Gerusalemme, ma non sotto il controllo del governo israeliano. Per gli ebrei che studiano le profezie sulla fine dei tempi, il ripristino dei sacrifici rituali di Gerusalemme è l’inizio del processo di comparsa del Messia atteso da loro. Per la maggior parte dei cristiani che studiano l’escatologia, è l’apparizione dell’anticristo che dipenderà il restauro del tempio e i sacrifici, secondo l’interpretazione di Daniele 9:27. C’è una divisione del parere sul Terzo Tempio. Una corrente teologica sostiene che sarà costruito solo durante la Grande Tribolazione. Altri credono che sia solo durante il regno millenario di Cristo sulla terra!

Fonte: NoticiaCristiana.com