ISRAELE, GERUSALEMME: DONNA CRISTIANA SCAMPA DALLA MORTE INVOCANDO IL NOME DI GESÙ


Marike Veldman 78, una cittadina olandese, lavora in un orfanotrofio che assiste 20 bambini arabi, come se fossero i suoi figli. È giunta in Israele 37 anni fa proprio per lavorare con i bambini abbandonati.

Veldman mentre viaggiava in autobus a Gerusalemme, ha notato due uomini sospetti seduti di fronte a lei. Pochi istanti dopo uno di loro tirò fuori una pistola e ha iniziato a sparare, mentre l’altro uomo l’ha assalita con un coltello.

Ha iniziato a gridare “Allah Akbar” (Dio è grande), ha ricordato Veldman: “L’uomo di fronte a me si è lanciato verso di me per uccidermi ho cominciato a piangere e ad alta voce gridai, ” Signore Gesù, Gesù aiutami “.

A quel punto, l’aggressore si fermò e corse verso la parte posteriore del bus, dove è stato ucciso dalla polizia israeliana. Veldman seriamente ferita è riuscita a raggiungere la porta e a uscire dal veicolo e aveva bisogno di aiuto medico urgente; grazie a Dio è stato portata in ospedale in tempo.

Veldaman ha subito diversi tagli sul suo corpo per le pugnalate ricrvute. Il danno più grave è una perforazione all’altezza del polmone. Nonostante questa tragica esperienza, lei dice che non odia l’aggressore e ha solo compassione per lui: “Dio mi ha salvato e lo ringrazio”, ha detto.

Veldman dice che non lascerà Israele, ma è molto spaventato per l’aumento della violenza nel paese. “Il terrore non può influenzare la mia vita,” ha detto.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...